Dolce attesa un cazzo

AVVERTENZA. NON LEGGETE QUESTO POST SE SIETE:

  • donne o uomini che venerano e rispettano la Gravidanza come un dono di Dioochiperlui di cui non si può parlar male perché sta brutto;
  • uomini schifiltosi che pensano che le donne non debbano dire parolacce né fare rutti, scorregge e cose così e tantomeno parlarne;
  • donne che hanno sofferto per avere un figlio e non ci sono riuscite e quindi, giustamente, considerano grandissime stronze insensibili tutte quelle che parlano male dei disagi della gravidanza;
  • donne che hanno avuto o hanno gravidanze facili e felici, perché siete bugiarde – se fosse come dite voi non si chiamerebbe GRAVIDANZA, ma LEGGERANZA O DIVERTIMENTANZA o un altro nome così, e a Napoli non si direbbe HAI SGRAVATO, quando partorisci (cioè tiseitoltaunmadonnadipeso) – oppure siete fortunate, e in tutti e i due casi io un po’ vi odio.

Non ho alcuna intenzione di trasformare questo blog nel diario di una gravida imperfetta ma è un dato di fatto oggettivo che io lo sia, gravida, da quando ho messo piede a Macondo, sicché due parole sul tema ogni tanto ce le spenderò.
Anzi, sul fottuto tema. Che se i figli si potessero ordinare e ricevere già belli e fatti, per me il mondo sarebbe un posto migliore.
Il fatto è che non sono una di quelle che nei primi tre mesi io se non me l’avessero detto le analisi neanche me ne accorgerei e in quelli seguenti la gravidanza è il periodo più bello della vita. Proprio no: ho scoperto di essere incinta il 13 luglio; il 16 ho iniziato a stare male; sono ormai nel sesto mese e ancora minaccio di suicidarmi quasi tutti i week end.

Stare male significa che i DISTURBI che si possono manifestare a uno o a due alla volta a seconda dei casi e delle persone, io ce li ho avuti praticamente tutti.
Lascio da parte minuzie quali l’AFFANNO da novantenne che ti fa venire l’asma per due scalini, la STANCHEZZA ATAVICA che non ti va neanche di guardare la tv perché cambiare i tasti col telecomando è troppo faticoso, l’ERUTTAZIONE da campionato intergalattico di carrettieri e la PRODUZIONE DI SCORREGGE FATALI che quando ho chiesto a Cuoresaldo di aprire la finestra non mi ha risposto perché era già morto asfissiato.
Parlo dei disturbi più invadenti.
Prima è iniziata la NAUSEA, questa simpatica sensazione di disgusto perenne che si alza e viene a letto con te. La mia naturalmente non è stata selettiva – a orari, odori o sapori, per capirci- ma democratica: sempre e comunque. Una roba che ti fa passare la voglia di campare.
Insieme alla nausea c’erano i CONATI: ti si contrae tutto – addome, esofago, gola e faccia – ma poi non “cacci” niente, per cui sembri solo posseduta da Satana.
Almeno, però, non vomiti.
Ecco fatto: i conati sono diventati VOMITI, e io ho trascorso tutta l’estate a rimettere. L’ho fatto dovunque (c’è chi lo dice del sesso, a ognuno quel che si merita): nei bagni di Autogrill, ristoranti, stabilimenti balneari e case di amici; direttamente in mare, da una barca, o per strada, sul ciglio di una statale, al buio, tipo tossica. Ho vomitato soprattutto a casa dei miei, tanto che mia mamma – che quando ha appreso la Notizia era un’Entusiasta e non vedeva l’ora di prendersi cura di me e della mia panza – a settembre ha tirato un sospiro di sollievo, che me ne tornavo a casa mia, perché finalmente non doveva più vivere sotto lo stesso tetto con Linda Blair.
Almeno non ingrassi.
Vero. A settembre ero in effetti un’acciughina triste e smunta. Ma è durata molto poco: a ottobre pesavo già dieci chili di più. Come mai?
Perché quando alla fine del terzo mese nausea e vomito hanno iniziato a scemare e per me sembrava finito lo strazio, è iniziata la SCIALORREA, che già solo il nome fa schifo: si tratta di un’iperproduzione di saliva impossibile da inghiottire perché troppa e dal sapore rancido. Lo so, fa ribrezzo ma è così. E il brutto è che non si può arginare, per cui produci acqua marcia come una fontana pubblica. L’unico momento in cui si arresta questa inondazione è quando mangi, soprattutto cose che ingrassano: pane, pizza, pasta, biscotti, patatine. Cose che poi vomiti, ovviamente, ma mai nella quantità abnorme che hai buttato giù.
Ecco sparito l’unico vantaggio di cui sopra, puff.
La fottuta scialorrea si porta dietro una caterva di disagi pratico-tecnici che non vi sto qui a raccontare per non farvi venire da vomitare pure a voi. Sappiate solo che dormo con un panno di lino ficcato in bocca come una sequestrata degli anni Novanta e vado in giro come una newyorkese appena uscita da Starbucks: solo che nel mio bicchiere non c’è Frappuccino, ma la mia sputazza puzzolente. Quando a un matrimonio mi è stato chiesto cosa bevi? ho avuto un istinto bassissimo alla Animal House… ma mi sono frenata, giuro.

Contro questo disagio, come per tutti gli altri, non c’è niente da fare. DUEMILA ANNI DI SCIENZA E MEDICINA E I GINECOLOGI – questi medici che sto iniziando a considerare del tutto inutili – DICONO SOLO DI PORTARE PAZIENZA.
Io ci provo, ma poiché la pazienza ha un limite, soprattutto la mia, cerco affannosamente e disperatamente RIMEDI di ogni sorta. Sono diventata una mina vagante disperata e credulona, una di quelle che finiscono in cronaca perché vende un rene e la bisnonna per avere un responso del Mago Otelma. E infatti ho fatto una cosa cui mai avrei pensato di arrivare: io, illuminista razionalista fino al midollo e adepta della religione de ilfarmacochimicoforeverandever, mi sono rivolta addirittura a…

…l’agopuntura e i fiori di Bach.

Naturalmente non sono servite a un cazzo manco ‘ste due cose, se non a farmi buttare 300 euro (per l’agopuntura) e rischiare una crisi di panico (per i fiori di Bach, che ovviamente non c’entravano ma insomma, la crisi si è verificata proprio mentre li assumevo sicché…).
Alla fine ho rinunciato a trovare un rimedio e mi sono tenuta il bel REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO che intanto è sorto nel mio malmesso apparato digerente, forse per rimostranza contro la medicina alternativa e il fondo da me toccato con essa.

In tutto questo strazio, comunque, il peggio assoluto sono alcune CONSOLAZIONI, che quando le sento devo trattenermi con tutta me stessa per non strapparmi le vesti e menare chi ho davanti come farebbe il terribile Hulk. Le dividerò per brevità in due macrogruppi.

MACROGRUPPO 1: Sarai mica la prima a restare incinta… Tutte le donne del mondo soffrono e hanno sofferto…

E a me che cavolo me ne frega? Se sto con la testa nella tazza del cesso a vomitare l’anima, non è che sapere che c’è un’altra sfigata nelle stesse condizioni mi fa sentire meglio. E comunque la nausea e il vomito verranno pure a tutte, ma la scialorrea no. Pare che venga a 1 persona su 500. 1 su 500. 2 su 1000.
Decisamente il mio corpo non l’ha presa niente bene, questa faccenda.

MACROGRUPPO 2: …sei troppo nervosa, vedi che se ti rilassi stai meglio… forse non l’hai accettata questa gravidanza, non lo vuoi, questo figlio… c’è qualcosa nel tuo carma che rifiuta questa novità… hai provato lo yoga?

Prima di tutto: bella consolazione. Grazie, di farmi anche sentire in colpa del mio stato fisico.
Poi: provateci voi, a rilassarvi in compagnia di nausea, vomito, scialorrea, reflusso e compagnia. Il fatto che io non abbia ucciso qualcuno è già abbastanza, secondo me, quindi lasciatemi libera di disperarmi per i miei malanni.
Terzo punto: è vero, non sono una ragazzina, ho 36 anni ed era ora che facessi un figlio, ho un uomo che amo, il figlio lo abbiamo voluto… detto ciò, essere incinta non è un cazzo “normale”, per una come me. Mica sono come le vostre nonne (la mia no, giuro) che sfornavano figli dai diciott’anni fino ai quaranta e quindi vivevano la gravidanza come una cosa di routine… Per me è un cambiamento epocale che provoca duecentosettantamila emozioni diverse. Non sono felice e basta, scusate. Sono mille altre cose insieme.
Quarto: ci sarà anche qualcosa nel mio carma ma è evidente che non lo posso controllare, sennò lo avrei già fatto. Quanto allo yoga, l’unica volta che sono andata a fare una lezione sono uscita con una crisi depressiva quindi me ne tengo ben lontana.

In conclusione, se volete aiutare me e quelle come me… statevi zitti.
Una carezza, un sorriso o un hai tutte le ragioni del mondo/sei eroica/ti ammiro moltissimo/sono con te/vado a farti la spesa così ti do’ una mano andranno benissimo.

Advertisements

46 thoughts on “Dolce attesa un cazzo

  1. Hai perfettamente ragione! Certo c’è chi sopporta bene e chi no,ma non per volontà.E’ così e basta!!! Vorrei vedere tutti coloro che parlano e stanno a sentenziare…..Provassero loro.!!! Tuttavia la meta è quasi vicina ed io ti dico……tieni duro e vai avanti!!!!!

  2. Hai ragione da vendere! Te lo dico con accanto un bel bicchiere di saliva che ho raccolto in appena 1 ora di riposo. La mia migliore amica tre settimane fa mi ha detto: goditi la gravidanza pure con i suoi acciacchi. Da allora in me ho l’istinto omicida e il vaffa rapido! Nausea vomito gastrite acuta e scialorrea hanno minato la mia salute psico-fisica. Ho 41 anni e questa x me è la 2 gravidanza ma sarò una donna felice quando tutto questo strazio finirà. Un sincero compatimento a tutte le gravide sofferenti e un vaffa a quelle che … io la nausea non so nemmeno cosa sia. Teniamo duro. E

    • Mi aggiungo alla lista, idem , nausea, vomito, scialoreea, mi fa schifo qualsiasi cibo e umoresotto i piedi, anche io ho 41 anni ed è la seconda gravidanza, davvero da schifo.
      la pazienza ha un limite…….

  3. Bellissimo articolo. Ho riso molto (anche se ultimamente non sono molto di buon umore). Mi rispecchio a pieno tanto che mentre lo leggevo sono corsa un attimo in bagno a svomitazzare un pò. Io sono alla seconda gravidanza entrambe con scialorrea cronica. Aggiungerei alle frasi fatte “ogni gravidanza è a sè magari con questa starai benissimo….” e invece è peggio del peggio.

    • Miriam, allora tu proprio ci confermi che… una scialorrea é per sempre, come un diamante! Se hai fatto il secondo vuol dire che sei una leonessa, grande combattente! Bravissima e… coraggio! Siamo tutte con te!

  4. ho salvato questa pagina come “preferiti” e sono riuscita a trovarla solo cercando “sciallorea e agopuntura”.sono al 7 mese con iperemesi grave i primi 4 mesi (ospedale e flebo)..e ancora vomito e…SPUTO.sempre, ovunque.la nausea è micidiale e ho ancora poca tollerenza a vedere gli schermi ad esempio…tra poco infatti dovrò spegnere il pc. Bhè quello che hai scritto tu è esattamente quello che sto vivendo io e sto addirittura pregando che nasca 1 pelo prima…cmq è vero, non ci capirà mai nessuno, nessuno può immaginare cosa abbiamo passato e quanto coraggio abbiamo avuto.Io alla 5 settimana ero già al PS con 2 flebo attaccate..al lavoro non ci sono più andata, anzi..ci ho provato ma dopo 45 minuti sono collassata..ambulanza e viaaaaaaaaaaaa..con quel medico in ospedale che ha avuto anche il coraggio di dirmi “ma la gravidanza non è una malattia”..si cavolo lo so ma mi sembra di avere 1 intossicazione alimentare da 3 mesi.tutti i giorni..ma che venga a te per un solo giorno!!!!!
    bhè questo per dire che si sopravvive..nei primi mesi ho pensato di nn farcela e santifico i miei genitori che mi hanno messo di forza a casa loro e nutrito con il cucchiaino tutti i giorni. “Dolce attesa un cazzo”andrebbe pubblicato da qualche parte con più visibilità in modo tale che qualcuno si degni di trovare qualche cura…che ovviamente non includa sti cavolo di braccialetti…sto cavolo di zenzero e le altre varie stronzate che mi hanno fatto comprare a caso..
    grazie!
    Valentina

    • Un’altra ‘sorella’! Che dire, Valentina cara… Sono d’accordissimo, qualcuno dovrebbe occuparsi di questi disagi e cercare un rimedio ma credo siano percepiti come poco rilevanti, il motivo per me è sempre lo stesso, una visione (diffusa ovunque, a prescindere dalle religioni) poco ‘solidale’ della gravidanza e del parto, cose di natura che la donna DEVE sbrigarsi da sé e zitta. Un’amica di recente mi ha segnalato un progetto diverso, http://www.maishamani.it, a me pare pure utopia ma chissà se funzionerebbe, per noi del ‘club dolceattesauncazzo’… Ti mando un abbraccio fortissimo, resisti, un giorno alla volta, ogni data del calendario che spunti é una vittoria! Go, Valentina, go!

  5. Sono al 6′ mese e penso di essere stata bene in tutto tipo 15 gg……aiuto! !!!!!!!!! Ditemi solo che dopo il parto si sta bene e terrò duro!!!!!!!

  6. Ciao ragazze!! Eccola qua!! Prima gravidanza con iperemesi da flebo e scialorrea maledetta dal 5 mese fino al parto.. più acidità e stronzatine varie che hanno tutte..
    E ora.. seconda!!! L’apocalisse..
    Sono in 10 settimane.. Stavolta la scialorrea è iniziata dalla sesta settimana e stasera voilà ecco l’esofago in fiamme.. ma si può!?
    Ah si.. con la prima avevano detto anche a me che il mio “malessere”era colpa mia perché non accettavo la gravidanza.. ero alla prima.. Stavolta sono una iena.. un altro che dice così e me lo mangio! (Sempre che ci riesca!) Ciaooo

      • Aggiornamento: settimana 24 e scialorrea ancora presente.. come x la prima gravidanza rimarrà fino al parto.. Stavolta riesco a placarla mangiando carote e grissini dal risveglio fino a sera.. non vi dico con che stomaco arrivo a fine giornata!
        In aggiunta a 13 settimane ho avuto un simpatico distacco di placenta (x placenta bassa ora sotto controllo) e devo continuare il riposo fino a nuovo ordine.. aggiungiamo la peggior tosse della mia vita e ci siamo!!!
        Dai forza!!! Finiranno queste agonie!!!

  7. Ti ho salvata tra i preferiti. Mi hai tolto tutte le parole di bocca, non avrei saputo descrivere meglio cosa penso e come mi sento. Son a 10+4 e mi sembra di impazzire. A me per complicare ulteriormente le cose è venuta anche la candida. Mi dicono di stare tranquilla perchè potrei trasmettere il mio nervosismo e pessimismo anche al feto. Ed io penso ‘certo, son tutti finocchi col culo degli altri. Stacci tu in questo stato, sputando come un lama dalla mattina alla sera saliva che sa di metallo arrugginito ogni 40 secondi! Intanto non potrei mangiare lieviti, farine, pane, pasta..insomma tutte quelle cose che asciugano un po’ perché vanno a peggiorare il prurito lì sotto. E non puoi prendere farmaci ovviamente, quindi cerchi di curarti con yogurt e lavaggi col bicarbonato. Io sto pregando tutti i santi di farmi passare almeno la scialorrea una volta trascorsi questi 3 mesi. Posso tollerare tutto, ma una roba obrobriosa come questa che mi sta facendo ridurre ai minimi termini la vita sociale, che mi sta facendo vivere di merda ogni singolo minuto di questa gravidanza, che mi fa provare schifo pure per me stessa, no. No, non posso davvero tollerarla oltre. È un handicap. Manderei a stendere tutti quelli che sminuiscono la cosa o che ti dicono “non pensarci! Più ci pensi, peggio è!”.. Augurerei a questi saggi di affogare un giorno o l’altro con la scialorrea al posto di sparare stronzate. Son tanto stanca e arrabbiata, ma il tuo articolo e i commenti di chi sta vivendo ed ha vissuto quest incubo, in qualche modo mi fa sentire meno sola e finalmente capita!

    • Non mollare, Rebecca! gli altri non capiscono ma noi si, non sei sola! Un abbraccio! Ps hai provato le liquirizie, per gestire la saliva nelle situazioni sociali? Lo so che dicono che non se ne devono mangiare troppe in gravidanza per questioni di pressione ma io me ne sono fregata e ho ciancicato goleador (hai presente?) a un sacco di riunioni. Hanno funzionato, anche se solo per tre settimane. Dai, dai, dai!

      • Devo provarle le goleador! Grazie per il consiglio! Guarda, son arrivata al punto di pensare che forse preferisco le nausee alla scialorrea! Almeno non mi scendono le bave ogni 40 secondi! 🙂
        Un abbraccio!

  8. Ero disperata a leggere qua e là su internet se nascosta ci fosse qualcuna come me….una donna in un attesa del cazzo..ed ecco qui questo post fantastico…sono ancora e dico maledettissimamente ancora di 8 settimane più 4……ormai non so cosa significa mangiare…la nausea è parte di me…i conati vabbè una cosa all’ordine del giorno…le fiamme all’esofago una routine…mi rode il culo..non resisto in piedi nemmeno 5 minuti che mi sento svenire…il seno poi…mi fa male solo se lo guardo…duro come il marmo…sta cosa della scialorrea non la conosco ma se mi viene giuro mi impicco!!!!!al momento non gioisco manco per niente!!!!!sarà tosta arrivare a settembre…..intanto leggi e rileggo il tuo post e mi faccio 3 secondi di risata….

      • Correggo il mio post…ad oggi 11 marzo 2016 ho la Scialorrea🎉🎉🎉🎉😛😛🎉 vado ad appendere una corda alla finestra per l’impiccagione…dopo che ho vomitato ovviamente!!!😡😡😡

  9. Ciao compagne! Sono capitata in questa pagina appena ho scoperto di essere incinta 7 mesi fa felice dopo tsnti tentativi e ho riso..riso tanto! Ora dopo 7 mesi di tutto questo inferno, rido lo stesso…ma in più capisco perchè ho tutto! Continuo a vomitare come la povera Linda, non passa è inutile e sputo! Ho iniziato a gonfiarmi, piedi e mani sl momento..e in più angiomi stellati..li conoscete?? Un altro simpatico regalo degli ormoni pare! Torace pancia braccia e per fortuna non troppi al momento anche in faccia! Sembro la Pimpa!!!!!!! E come se non bastasse potrebbero anche NON sparire dopo il parto! Vorrei uccidermi giuro!!

  10. Ciao ragazze vi volevo ricordare che la gravidanza non è una malattia 😈….ma vaff chi l’ha inventata questa frase? Per me è una malattia interminabile e speravo che con la seconda tutto sarebbe stato diverso e invec’è NO!!!Nausea, vomito, scialorrea xon catarro e muco da espellere ogni 5 secondi , acidità con picchi serali che portano al vomito e naturalmente SANGUE DALL’ESOFAGO…sono solo a 10+5 e per ora e piango tutti i giorni AIUTOOO

  11. ciao ragazze! e io che pensavo di essere la sola a pensarla così …..😂😂😂 sono incinta da 4 sett calcolando data mestruaziini e mi sento esattamente come quando x sei mesi ho fatto punture di penicillina ossia la saliva amara quasi sempre creampetti addominali giorni e notte bisogna sempre cercare di tamponare io mi trovo bene con la liquirizia cerco di mangiare poco soprattutto a sera tanta verdura ma la sera nn cruda faccio massaggi una volta a settimana ed è vero che stai bene a casa !!! altro che serate😱😱

  12. ciao ragazze, sono andata a recuperare questo blog per capire se più o meno l’iperemesi e l’amata sciallorea si ripresentano alche alla seconda gravidanza perché mi sta venendo voglia.
    probabilmente è una pazzia perché se nn riesco a gestire me come faccio a gestire una bimba piccola?insomma non so.
    9 mesi sono così lunghi….non vorrei trascurare Vittoria tutto sto tempo.HELP!!!!Io ero stata proprio malissimo in gravidanza.9 mesi da maledire da un lato e benedire per la nascita di Vitti.e’ proprio così?l’iperemesi è per sempre? 🙂

    • Mi dispiace disattendere le tue aspettative, ma per quanto riguarda me, il tutto é peggiorato con la seconda gravidanza e la scialorrea è scomparsa dopo 3 giorni dal parto…mesi durissimi…e a me si aggiunse anche un’acidità così forte che mi faceva vomitare sangue, solo allora il medico mi prescrisse omeprazolo che risolse almeno quel problema.In bocca al lupo e pensa solo alla meta

  13. Arrivo anche io, inspiegabilmente alla terza gravidanza, anche se perennemente incazzata anche durante le prime due. Stavolta, però, saranno i i miei 39 anni, ma ho raggiunto il limite massimo di sopportazione. È dal 13 di agosto, giorno in cui mi sono accorta di essere incinta, che non ho tregua. Lo stomaco mi tormenta, non riesco ad ingerire nulla che non siano patate lesse e lattuga, il mal di testa è onnipresente, a lavoro sono concentrata come un bambino di 7 anni che soffre di disturbi dell’attenzione e l’insonnia è mia fedele compagna. Insomma, sono uno straccio e i miei nervi stanno per cedere. Mi sento in colpa, ma odio essere incinta. Come fanno certe mamme a dire “come mi manca la pancia!”, o mentono o io ho qualcosa di sbagliato. Non c’è spazio in questo mondo mannaro per una donna che non si accetta in gravidanza… Mi sento così tanto a Macondo che temo mio figlio/figlia nascerà con la coda di porcellino. Grazie per aver riempito un po’ la mia solitudine.

    • Potessimo tutte fare di più, accidenti! Comunque, per quel che vale, siamo qui. Resisti, cara, sei coraggiosissima… terza gravidanza! Ti meriti una statua. Forza, un giorno alla volta.

  14. Blog come questi ti aiutano a non sentirti sola. Semplicemente grazie. Ma c’ è qualche sopravvissuta che può confermare che con il parto termina tutto? Io sono terrorizzata di dover convivere per sempre con queste sensazioni date dall’iperemesi gravidica 😔

    • Confermiamo! Sembra impossibile ma è proprio così, Lara. Nel mio caso reflusso nausea vomito etc sono finiti con l’espulsione della placenta, la saliva é diminuita subito e definitivamente finita il giorno dopo. Coraggio!

  15. cara Lara si passa tutto!!con la prima gravidanza sciallorea iniziata alla sesta settimana al contrario del vomito che era iniziato subito ma poi è magicamemte finito tutto 2 giorni dopo il parto. ancora mi ricordo a spingere e sputare :)Con la seconda (ho però perso il bimbo ad inizio terzo mese) la sciallorea è iniziata sempre alla sesta settimana ma il vomito era niente rispetto alla prima gravidanza…quindi un pò di speranza c’è per un futuro secondo figlio.chissà se mai riproverò cosa salterà fuori stavolta 🙂 cmq confermo che è una questione ormonale, io ho scoperto di avere le beta altissime, nemmeno stessi portando in grembo 12 gemelli.ho dovuto fare il raschiamento purtroppo proprio per queste beta altissime e assenza del battito del bimbo e la sciallorea è passata 2 mesi dopo proprio a beta azzerate.Ho continuato a fare esami sangue ogni 2 giorni per verificare la situazione.quindi non ti preoccupare perchè con il parto passa tutto prima!!!
    un consiglio per tutte quelle che soffrono sciallorea..dato che non stavo malissimissimo questa estate da incinta ho fatto una gita in montagna e arrivata sul cucuzzolo lo sputo è magicamente diminuito e ho potuto anche bere dell’acqua (cosa rarissima per me in gravidanza).si vede che negli ambienti poco umidi cmq tutto questo eccesso di saliva diminuisce.
    se mai dovessi restare incinta ancora mi trasferisco sicuramente in alta montagna con clima secco.
    FORZA!!!!

  16. Ho trovato questa pagina perché sono nella stessa situazione. Devo dire che almeno sto ridendo con le lacrime da 10 minuti. Salvo reiniziare a vomitare tra 2′.
    Grazie per aver condiviso. Mi sento meno aliena.

    • Ma figurati, cara! Io ora sono alla seconda e sto nella stessa cacca di allora… siamo pazze! Ma ce la facciamo. Dai, dai, dai e buona vomitata! PS PER TE E TUTTE: sconquassata da due mesi di vomito folle – dieci vomitate al giorno e sangue dalla gola per lo sforzo – ho iniziato a prendere – sotto ovviamente consiglio e autorizzazione del mio ginecologo – il Pantorc e devo dire che almeno quell’aspetto lì va meglio. Adesso ci sono giorni in cui addirittura non vomito (pochi, eh) e la media del giorno si è abbassata a una/due. La saliva sta sempre là ma almeno… Un abbraccio!

  17. Vai tranquilla che c è pure di peggio oltre a quello che hai elencato. Metto sul piatto e rilancio con l’aggiunta di diabete gestazionale e iniezioni di eparina da far tutte le stracazzo di sere!

  18. Ciao a tutte! Finalmente leggendo i vs post mi sento molto meno sola. Sono alla mia prima gravidanza e ho 35 anni. Ero contentissima perché cercata e ricercata fino A quando sono comparsi i sintomi classici e tutto ciò che già ho letto. Le ho provate tutte: gocce, biochetasi, liquirizie, cibo secco, niente di niente. E pensare che non ho mai sofferto di stomaco o digestione adesso invece ho nausea continua, vomito, reflusso, scialorrea, spasmi, non riesco a bere nè a mangiare nulla e sono appena alla 13 settimana. Mi avevano detto che dovevano scomparire presto, macché! Ormai sono rintanata a casa ed anch’io ho sentito parole sul mio karma e dal ginecologo che è tutto normale! Un uomo che ti parla della gravidanza come se non fosse niente mi fa parecchia rabbia ma almeno so di non essere un’aliena. Grazie per aver condiviso le vostre esperienze!

  19. Eccomi con la mia piccola Elena di 3 mesi. Ragazze, me la sono vista davvero brutta, ho rischiato di morire per placenta accreta e percreta, sono arrivata al cesareo con utero perforato dalla placenta, conclusione: utero andato e 10 giorni in terapia intensiva. Non voglio spaventare nessuna ma, specialmente chi ha fatto fecondazione assistita in seguito anche a qualche intervento precedente di rimozione fibromi, FACCIA UN CONTROLLO PER EVENTUALE DIAGNOSI DI PLACENTA ACCRETA. Se si presentasse questa patologia probabilmente per l’utero non ci sarà nulla da fare ma almeno si potrà pianificare un intervento mirato senza rischiare di perdere molto sangue e rischiare la vita come è successo a me.

  20. Mi sento meno sola.
    Ho iniziato con un leggero reflusso prima ancora di sapere di essere incinta, non riuscivo più a bere caffè nè alcoolici. Dall’ottava settimana si è scatenato l’inferno: perdite di sangue dall’utero inspiegabili, ritornate ogni circa di due settimane a mo’ di flusso mestruale (e relative corse al pronto soccorso per sentirmi dire che ‘lui’ sta bene, ma senza mai trovare spiegazioni a questo sangue), nausea costante h24, vomito ogni mattina, a stomaco vuoto (quindi succhi gastrici, il peggio del peggio!) da uno a cinque volte, ipersalivazione, gastrite fortissima con bruciori di stomaco e continue eruttazioni (mai mai mai successo prima della gravidanza!) e da ieri pure sangue nel vomito.
    Che gioia.
    Non ne posso piu… e sono solo alla quindicesima settimana.

    • Tieni duro Francesca! Anche io nella seconda ho avuto a che fare col sangue, ma dalla gola 😳 Non sei sola, affronta giorno per giorno e vedrai che arrivi alla fine. In bocca al lupo!

  21. Mi sono fatta un po’ di sane risate leggendo la tua esperienza ed in verità un po’ mi consola sapere di non essere l’unica! Anche se ci sono rimasta un po’ male: pensavo che alla fine avresti divulgato il rimedio infallibile per liberarsi definitivamente di questo mostro… Sigh! Sono alla 15esima settimana e sono praticamente 2 mesi che non esco di casa… Da circa 10 giorni ho smesso di rimettere 4 volte al giorno e sto proprio nella fase “provo di tutto pur di mandare via la scialorrea”. Anche io proprio non posso deglutire quell’acquetta dal sapore malefico di una quantità smisurata e ovviamente non tutti mi capiscono…
    È un sintomo terribile che non mi permette un minimo di vita sociale… Spero passi perché non so quanto posso ancora resistere 😭😭😭

  22. GRAZIE! Sono di 13 settimane e sono nel Vietnam della gravidanza, nausea, vomito (sangue ogni mattina), reflusso con crampi allo stomaco a iosa, sciallorea a giorni…
    Dormo (?) sul divano da 2 mesi con la schiena dritta… non so come arriverò alla fine. Spero che passi un po’ nelle prossime settimane.
    Grande chicca che voglio condividere con voi: la mia migliore (!?) amica (gravidanza del genere se non si interrompeva il ciclo non mi accorgevo) se n’é uscita con un “io non ho mai sentito nessuno con tanti fastidi, devi sempre distinguerti”!!!!!!!
    Fanculizzata.
    Come se uno scegliesse il tipo di gravidanza e per puro masochismo sceglie questa!
    👹👹👹

  23. La svialorrea della prima gravidanza mi è passata al secondo mese di allattamento e ora che sono a 9 settimane e mezzo…nn del film…è ritornata puntuale a farmi compagnia già la quinta settimana…La nausea è sempre presente,costante…Alle tre di notte puntuale vomito bile…quando ne parlo col ginecologo mi dice Buon segno….oppure che sto cosi e perché sono ansiosa…invece sto così perché sto ormoni mi fanno impazzire…ma ho cercato la seconda gravidanza disperatamente per più di due anni e adesso mi devo tenere tutto…che ansia…se li facevano gli uomini i figli eravamo un terzo sulla terra

  24. Grazie al cielo in mezzo a mille cuoricini e mamme perfettissime e prestanti ho trovato un racconto che mi rispecchia… Sono sollevata. È faticosissimo, e i giudizi alla cazzo delle amiche che ti guardano col sopracciglio alzato mi fanno andare fuori di testa!! Viva la sincerità. Grazie delle sonore risate e del tuo condiviso racconto!

  25. Oddio questo post mi ha risollevato l’anima. Parole sante, santissime! Finalmente un po’ di verità in mezzo al rosa confetto della gravidanza stereotipata!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s