Emigrante? No.

massimo troisi

Mercoledì pomeriggio trascorrevo scampoli dell’Attesa sul terrazzo-che-guarda-la-vallata  quando mi chiama mia mamma, con un tono allarmato.

Continue reading

Advertisements

Bilanci.

Domenica prossima finisco il tempo o, come dicono nella mia Città Natale, esco di conto.
Dice che se adesso sei stanca non hai ancora visto niente”. Che “per un anno sarà un inferno, sappilo. Che l’allattamento è bellissimo, eh, per carità, ma pesante,  e che fatti le ultime dormite perché non chiuderai occhio MAI PIÙ. Che per un po’ dimenticati la vita sociale, gli amici eccetera eccetera.
Continue reading