La faccenda dell’ultima spiaggia. (No, non è un post su Renzi).

Per quanto avanti sia andato il mondo, per quante conquiste abbia fatto il femminismo, per quanto i maschi si siano spratichiti nella cura della prole, c’è una cosa che a noi mamme di famiglie eterosessuali italiane – l’estero e le famiglie gay, si sa, sono molto più avanti in quanto a evoluzione della specie maschile – ci fotte e ci fotterà per sempre, facendoci essere e sembrare delle streghe esaurite rispetto ai papà super easy super simpatici super tranquilli e super rimorchioni, ed è il fatto che noi, nel momento stesso in cui partoriamo, diventiamo inesorabilmente, per noi stesse e per tutto il mondo

L’ULTIMA SPIAGGIA DEI NOSTRI FIGLIOLI.

Quelle che portano la felpa anche ad agosto perché se poi arriva la bora triestina quello come fa, tutto scoperto? E la bora arriva, ad agosto, eccome se arriva. Quelle che portano la dose di biberon in più perché lo so che è notte e non mangia più di notte da due mesi ma metti che si sveglia e ha fame?  E studi scientifici hanno provato che un figlio si sveglia sempre quando meno te lo aspetti. Quelle che, se si è portato fuori il pupo con gli amici perché quanto siamo gggiovani e fighi noi ce lo portiamo dappertutto, se lo sbibbano tutta la sera se disgraziatamente il pupo non ha voglia di bersi uno spritz ma vuole solo piangere. Quelle che no, non ha dormito tutta la notte, sei tu che non lo senti perché quando ci sono io ti metti in modalità off.  Quelle che anche per andarsi a fare una semplice scampagnata si portano un camper e vengono prese per il culo, ma poi è da loro che si va a chiedere, che so, la pomata anti-morso-di-medusa a 3000 metri sopra il livello del mare.


Ti credo, che poi stanno esaurite: avete idea di quanto neuroni si bruciano per ricordarsi una crema anti meduse quando si sta andando in montagna? Bene, moltiplicatelo per mille e sommatelo al normale stress della vita moderna.  Io non avevo idea. Pensavo che le mie amiche mamme fossero tutte un po’ esagerate. Che si crogiolassero un po’, in questi luoghi comuni sui maschi e le femmine perché in fondo fanno ridere. Ma mi sbagliavo. Le donne sono esaurite perché, come dice Cuoresaldo (che cita qualcun altro che ora non ricordo), dietro ogni bambino felice c’è una mamma esaurita. I luoghi comuni sui maschi e le femmine sono comuni perché sono un po’ veri. E le mamme, le mamme sono dei Super Eroi che fanno cose che voi umani non potete neanche immaginare. E’ gente che alla fine della giornata dovrebbe avere la standing ovation di uno stadio e un coro che urla

MADONNASEIBRAVISSIMAMACOMEHAIFATTO?

Unknown

Allora questo post è per loro, per tutte le mamme, soprattutto per le mie amiche, e vale come l’applauso di uno stadio e il coro di cui sopra. E’ soprattutto per le clubber, loro sanno perché.

In generale, è un applauso  per tutte le donne, che sono per natura multitasking, che sono quelle che fanno le cose pratiche e mandano avanti il mondo mentre gli uomini si azzuffano per decidere chi lo debba governare.

Che poi l’8 marzo è lontano, e pure la prima domenica di maggio… però questo post mi è venuto così, forse per colpa della mia amica blogger  Meripop (blogger veramente, non come me che sono una dilettante), che leggete qui e che io quando l’ho letta ho pensato “magari”.

O forse è venuto fuori dal fatto che Cuoresaldo é nel Freddo Nord e io non sono potuta andare a Pilates (per la storia che Pi, anche se è un bambino molto sveglio, ancora non può stare da solo di sera).

O forse non è che ci dev’essere un motivo, per applaudire le femmine operose e preveggenti. Loro se lo meritano sempre. Punto e basta.

P.S. sennò la Blondie si incazza: Meripop è molto più amica sua che mia.

 

 

 

 

Advertisements

One thought on “La faccenda dell’ultima spiaggia. (No, non è un post su Renzi).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s