Riunioni familiari: 9 cose che ho imparato.

Giovedì scorso sono calati qui a Macondo i miei parenti d’oltralpe, consistenti in due adulti e tre mocciosi tra gli 8 mesi e i 5 anni. I bambini hanno dormito da noi, gli adulti sono stati altrove ma solo per dormire, per cui abbiamo raggiunto un totale complessivo di 4 mocciosi e 4 adulti conviventi in una dimora di 70 mq dotata di una sola stanza da letto isolabile e di zero mobilie ove occultare cadaveri del disordine umano (per quell’annosa faccenda dei gusti minimalisti e da loft-lover, duri a morire, di Cuoresaldo e per un oggettivo problema di spazi della casa).
Continue reading

La guerra dei mondi

Natale è un po’ come Sanremo, divide le persone in due categorie: i pro e i contro. I pro sono quelli che da fine novembre cominciano a essere pervasi da una strana euforia; quelli che considerano l’albero, il presepe e in generale ogni usanza natalizia, di qualsivoglia natura, come un impegno da onorare a costo della vita; quelli che possono essere pure più solitari di Soldini (Giovanni) ma dal 20 dicembre in poi fanno  gli auguri compulsivamente a tutti, anche a chi detestano dai tempi dell’asilo. Continue reading