Femminismo vintage

Giulia era nata il 9 febbraio di 99 anni fa, alla fine della Grande Guerra.
Aveva occhi grigi e un carattere serio, parlava poco e leggeva molto.
Era una persona curiosa, e umile, perciò una persona adatta a imparare. Imparava un poco, di tutto.
Avrebbe voluto frequentare il Liceo Classico, come facevano i suoi due fratelli maschi: all’epoca era quella, la scuola che permetteva di poter accedere a più professioni, e soprattutto a quelle più qualificate.
Ma all’epoca, almeno nella famiglia di Giulia, le femmine, se proprio volevano lavorare, potevano fare le maestre.
E la scuola che loro spettava era quella, le magistrali, come le chiamavano allora.
Continue reading

Advertisements