A proposito di liste

Ma come fa a far tutto? Dice il titolo italiano di una di quelle commedie americane deficienti con cui mi lobotomizzo di nascosto quando le intercetto in tv. Trattasi di film su una donna manager in carriera, che però è anche moglie e mamma e fa un sacco di fatica per conciliare i mille impegni di questa vita multitasking (che poi, ‘sto film fa schifo ma la faccenda del multitasking femminile oberante è verissima anche se gli uomini non lo capiranno mai). Continue reading

Advertisements

La seconda cosa bella

Della prima ne avevo parlato qui: era un luogo e un’esperienza. Individuale.
La seconda l’ho conosciuta subito, al mio arrivo a Macondo. Ma ho realizzato quanto fosse Bella solo ieri.

Anche questa è un luogo: una libreria, per l’esattezza. Anzi, una Libreria: non un negozio di libri gestito da persone che vedi e posseduto da persone che non vedi, dove la musica sparata a palla e il rumoreggiare dei clienti non ti fanno sentire i tuoi pensieri, ma un porto, un rifugio, una baia dove puoi passare veloce o attraccare, stare in silenzio o chiacchierare, curiosare senza bussola o cercare con criterio, perderti o ritrovarti.

vortice

Continue reading